giu 012012

Ho scoperto per caso questa cosa stupenda che alcuni chiamano “Sunprint”, cioè stampa con il sole. Si tratta dell’antica tecnica della cianotipia: Mentre i sistemi ideati da Talbot e Daguerre sfruttavano la fotosensibilità dei sali d’argento, il processo messo a punto da Herschel si basava su alcuni sali ferrici, precisamente il ferricianuro di potassio e il citrato ferrico ammoniacale. Questi due sali, mescolati assieme, sono molto sensibili e reagiscono quando posti di fronte alla luce di tipo solare. Frapponendo un negativo tra la luce ultravioletta e un foglio di carta su cui è stata applicata la soluzione ai sali ferrici, si produce un’immagine fotografica (fonte: wikipedia). Si può fare anche in casa, il procedimento – una volta procurati i sali – è molto semplice:

Non pensate che sia una roba pazzesca?, io sì. Tuttavia, è possibile trovare in vendita i fogli già pronti e tutto quello che bisogna fare è semplicemente esporre il foglio alla luce del sole! In realtà, è possibile imprimere nel foglio qualsiasi cosa vi suggerisca la vostra fantasia: foglie, fiori, bottoni, monete, gingilli, ecc, ma la cosa che mi ha sempre interessata è la stampa a contatto.

Ho fatto un piccolo tutorial, ma prendetelo più che altro come racconto della mia esperienza. Cominciamo?

Occorrente:

  • foglio sunprint
  • negativo (medio formato) a colori o bianco e nero
  • lastra di vetro di una cornice a giorno
  • sole!
  • Acqua

Sunprint tutorial

Per il negativo, mi sono affidata ai negativi 6×9 della mia Agfa Clack perchè sono i più grandi che ho, ma se volete utilizzare una qualsiasi altra immagine che avete sul vostro pc, seguite questo procedimento suggerito da Photojojo, l’importante è che ci siano forti contrasti. Nel mio caso, ho utilizzato dei negativi a colore crossprocessati.

Ho tagliato il foglio semplicemente per adattarlo alle dimensione del mio negativo. Ho messo poi il negativo sopra il foglio e schiacciato il tutto con la lastra di vetro. Non è necessario fare al buio questi procedimenti, l’importante è non farlo direttamente alla luce del sole.

sunprint tutorial

A questo punto, ho messo il tutto sotto la luce diretta del sole.

sunprint tutorial

Passati 30-40 minuti, ho preso il mio foglio di sunprint, che dopo l’esposizione, si presenta così:

sunprint tutorial

L’ho messo sotto l’acqua corrente, per lavarlo.

sunprint how-to

Ed eccolo qui, dopo il lavaggio:

sunprint how-to

Ne ho fatto anche un altro, dopo:

sunprint how-to

E queste sono le scansioni:

sunprint by biondapiccola

sunprint by biondapiccola

Sono molto soddisfatta di queste “antiche cartoline”! Mi piacerebbe molto provare, un giorno, questa bellissima tecnica con le trasparenze ricavate dalle pellicole Impossible, come fa la bravissima Britta Hershman, della quale vi consiglio vivamente il blog, dove spesso illustra tecniche di stampa alternative.

Se la lettura di questo post vi ha incuriosito e volete sapere dove acquistare i fogli, questo è il sito di riferimento: Bluesunprint. Fino a qualche tempo fa c’era anche Sunprints, ma non il sito non funziona più. Io li ho comprati da Ars Imago qualche tempo fa, ma ho visto che si trovano anche su ebay e, forse, su qualche scaffale di giochi per bambini-nerd!

 Silvia – HolgaMyDear

5 Commenti to “SUNPRINT TUTORIAL”

  1. Buone notizie: il sito di Sunprint ha ripreso a funzionare! :)

    http://www.sunprints.org/

  2. Bellissima questa tecnica di stampa! Da provare…

  3. wow!! bello!!!!!

Lascia un Commento

Suffusion theme by Sayontan Sinha
%d bloggers like this: