La Bi-Cam è una macchina in grado di esporre la pellicola da due lati, fronte-retro. Come ho scritto in questo post, di solito si prende una toy-camera e la si dota di foro stenopeico sul retro, ma niente vieta di costruire fotocamere con due lenti o due fori stenopeici. Con queste macchine e qualsiasi pellicola a colori è possibile scattare una foto “normale” da un lato, e una foto Redscale dall’altro, ottenendo multiesposizioni davvero particolari. Pavlo, in arte gndrfck, ha realizzato una BI-CAM con due lenti modificando il corpo di una Smena 8M, come spiega nel suo tipster su Lomography. Bi-cam - double sided camera by gndrfck Oltre ad ottenere delle “classiche” doppie esposizioni, grazie a un ingegnoso sistema di mascheratura Pavlo riesce a controllare il risultato finale, creando immagini composte da doppie esposizioni selettive filtrate da forme geometriche. Qui sotto potete vedere la doppia mascheratura, che copre la pellicola da un lato e dall’altro: Siamese Smena 8M - double masks Ed ecco l’interessante risultato: double exposures by gndrfck double exposure by gndrfck double exposure by gndrfck Potete seguire il lavoro di Pavlo su Flickr, Lomography, e Deviantart. Tutte le immagini © gndrfck

Lascia un Commento

Suffusion theme by Sayontan Sinha
%d bloggers like this: