Kodak Picture Kiosk Drone april fool 2014

Anche quest’anno il primo aprile sono circolate in rete notizie curiose di ogni genere. Pesci d’aprile più o meno riusciti hanno divertito, e a volte abbindolato, il pubblico della rete interessato alle ultime novità in fatto di gadget e tecnologie. La tendenza all’illusionismo tecnologico ha coinvolto anche stavolta la fotografia, e, come l’anno scorso, vale la pena di tirare le somme compilando una lista dei pesci d’aprile fotografici del 2014. Iniziamo con l’ultimo mirabolante prodotto “sfornato” da LOMOGRAPHY che, fedele al proprio spirito analogico, propone agli amanti della pellicola un’invenzione in grado di cambiare il mondo della fotografia come l’abbiamo conosciuto fino ad ora: un nuovo straordinario spray che, applicato direttamente sul rullino, permette di fotografare senza alcuna fotocamera! Qualunque [...]

apr 022013
PESCI D'APRILE 2013

Ieri, primo giorno d’Aprile, come da tradizione la rete si è riempita di notizie divertenti, a volte inverosimili, altre volte quasi indistinguibili dai contenuti che circolano normalmente. Anche il mondo della fotografia è stato invaso da interessanti “pesci d’Aprile”, proposti da produttori grandi e piccoli, distributori, e comunità di appassionati. In questo post ho raccolto i più interessanti tra quelli che riguardano le tecnologie fotografiche, volendo ancora una volta sottolineare l’importanza dell’immaginazione e della meraviglia nell’approcciarsi al delicato rapporto tra innovazione, tecnologia, e pratiche fotografiche, un discorso intrapreso con la storia della “macchina fotografica invisibile”. Tra gli April Fools che mi hanno più colpito ci sono innanzitutto quelli “ontologicamente” incredibili. Al primo posto metterei i LOMO GOGGLES, gli occhialini di Lomography in grado di [...]

The Invisible Camera and its creators, Chris Marquardt and Allan Attridge

Nel 1952 Roberto Rossellini girò un film che tutti gli appassionati di fotografia dovrebbero vedere: La macchina ammazzacattivi. Una fiaba grottesca, che ha per protagonista il modesto fotografo di provincia Celestino Esposito, uomo semplice, amante della giustizia e devoto a S. Andrea. Una sera di festa un vecchio viandante, nel quale egli crede di riconoscere il Santo, gli chiede ospitalità e gli insegna un metodo infallibile per sopprimere, per mezzo del suo apparecchio fotografico, le persone cattive e disoneste. Basterà fotografare l’immagine della persona prescelta, e questa morirà. Celestino, armato della propria macchina fotografica, inizia a far giustizia in paese, finché non si rende conto che la sua opera di “pulizia” si sta trasformando in strage. Gli uomini, evidentemente, sono [...]

Suffusion theme by Sayontan Sinha